Sì alla regolamentazione della tassa sul sacco del 21 maggio

Pubblicato il Pubblicato in Legislatura 2016-2020

Le deputate e i deputati del Gruppo dei Verdi invitano a votare Sì alla tassa cantonale sul sacco.

L’obiettivo è di ridurre la quantità dei rifiuti bruciati nell’inceneritore, con benefici per l’ambiente e per la salute dei cittadini, ma anche per il loro portafogli. Separare i rifiuti porta a recuperare materiali che hanno addirittura un valore economico (carta, alu, ferro) o che sono molto meno cari da smaltire rispetto ai rifiuti che vengono bruciati (e per i quali i comuni devono sborsare 180 franchi la tonnellata).

La cinquantina di comuni ticinesi che hanno già la tassa sul sacco hanno potuto realizzare dei risparmi importanti a vantaggio di tutta la popolazione. Nessuno ha fatto marcia indietro, segno che il sistema funziona.

I parlamentari ecologisti sottolineano che non si tratta di una nuova tassa, bensì di una regolamentazione uniforme e più equa, secondo il principio di causalità (“chi inquina paga”), che farà risparmiare i cittadini virtuosi e porterà benefici a tutti i comuni.