Osservazioni de i Verdi di Mendrisio sulla variante del PR – COMPARTO SPECIALE “A” STAZIONE FFS

Pubblicato il Pubblicato in Comunicato stampa, Legislatura 2016-2020, Rapporti

Oggi i Verdi di Mendrisio hanno preso posizione sulla variante del PR – COMPARTO SPECIALE “A” STAZIONE FFS. Di seguito il nostro comunicato stampa, più sotto potete scaricare la nostra presa di posizione per intero a firma Tiziano Fontana. Trovate anche l’articolo odierno de la Regione scritto da Daniela Carugati. 

Osservazioni:

– alcune proposte della variante sono condivise  (mobilità lenta, piano del traffico riferito al declassamento nella gerarchia delle strade, moderazione del traffico);

– la proposta principale – la densificazione – così come presentata e “giustificata” non è condivisibile poiché sembra dettata unicamente dalla volontà di favorire la rendita fondiaria e gli investimenti speculativi : manca una visione d’insieme;

Per i VERDI se si vuole densificare determinate zone – ponderando attentamente le reali necessità – allora bisogna parallelamente dezonare o diminuire gli indici di edificabilità in altre zone, previa un’analisi per tutti i 10 Quartieri che permetterebbe di valutare l’esigenza di aumento della contenibilità del PR: questa è la sola pianificazione seria che un Comune è chiamato per legge a fare ed è ciò che noi Verdi chiediamo da anni, come già proposto con la mozione del 2013 (respinta da un’alleanza trasversale degli altri partiti …) sulla creazione di un unico e nuovo Piano Regolatore;

Troviamo stupefacente l’affermazione contenuta nel Rapporto di pianificazione (p. 31): «l’edificazione viene alleggerita e adattata allo spirito del tempo. Viene lasciato più spazio alle stravaganze architettoniche del tempo odierno, andando a concedere una certa libertà per quel che riguarda l’altezza degli edifici e l’allineamento, concedendo un 30% di deroga».

Gran parte dell’architettura moderna, purtroppo favorita da Piani regolatori scriteriati ed elaborati per favorire interessi particolari e speculativi, sta riempiendo il territorio di brutture: ci mancherebbe altro che una variante di PR favorisca le «stravaganze architettoniche del tempo odierno» ! Con simili affermazioni siamo posti di fronte alla negazione dei principi essenziali dell’urbanistica;

– in merito ai posteggi si deve analizzare la situazione tenendo conto non solo del comparto in oggetto ma anche del PP3 Stazione FFS Ovest e del comparto Rime Brecch che ha un numero eccessivo di posteggi. Su questo punto il gruppo dei Verdi si è già espresso a più riprese;

La salvaguardia dei beni culturali è completamente trascurata  dalla variante : per i Verdi ciò è inaccettabile.

VERDI-OsservazioniVarianteCompartoSpecialeA Stazione FFS