MM 73/2018 – Bilanci preventivi 2019 – Seduta Consiglio comunale 17 dicembre 2018

Pubblicato il Pubblicato in Interventi in CC, Legislatura 2016-2020

Egregi signori Presidente, Sindaco e Municipali,

il climatologo Luca Mercalli ha scritto nel suo ultimo libro, dal titolo “Non c’è più tempo – come reagire agli allarmi ambientali“, che «la fotografia istantanea di un presente tutto sommato accettabile per il nostro mondo occidentale, seduto sugli allori dell’abbondanza e della tecnologia, non permette  di cogliere gli scricchiolii che preludono a un futuro difficile, e quindi spazzano via ogni possibilità di prevenzione efficace. Il tempo utile scorre via, e la società si distrae con altri temi, del tutto marginali, eretti a fondamentali».

Questa frase mi sembra descrivi molto bene il quadro politico esistente in Svizzera, in Ticino e a Mendrisio.

Come per svariati anni i Verdi hanno detto, tanto in Gran Consiglio quanto qui in Consiglio comunale, i bilanci preventivi sono ben più di una semplice questione tecnico-contabile, poiché quantificano e traducono in cifre la visione politica di un Municipio.

Il M.M. in discussione prevede un importante deficit, in parte legato al calo del gettito delle persone giuridiche, in parte a scelte politiche effettuate nelle ultime legislature.

Le conseguenze della Riforma fiscale federale, che ha sostituito la Riforma delle imprese III bocciata dal popolo, potrebbero pesare notevolmente e aumentare il deficit: a questo proposito, chiedo se il Municipio riesce ad avere una idea, sia pure approssimativa, di quanto questa Riforma potrebbe pesare sul bilancio del nostro Comune.

Alcune voci di spesa sono anche influenti sul quadro generale:

  • il Conto degli investimenti con un onere netto di 21 milioni di franchi per opere previste in diversi messaggi municipali (quattro dei quali sono stati bocciati dal nostro gruppo e due hanno visto la nostra astensione); si tratta di opere che non sono condivise dal gruppo dei Verdi perché non rientrano nella visione di una comunità che costruisce il proprio futuro in una prospettiva ecologica;
  • le tasse raccolta rifiuti non coprono le spese dei Servizi raccolta rifiuti, e non rispettano il principio di causalità, imposto dalla legge e dalla giurisprudenza: in Commissione è stato detto che nel prossimo futuro si adegueranno le tasse per evitare l’attuale deficit e favorire coloro che inquinano il meno possibile: questo è sicuramente positivo;
  • la voce Spese per il personale rappresenta il 35% del totale delle spese correnti; essa rappresentava il 32% delle spese di Gestione corrente nel Consuntivo 2014. L’incremento è costante e costituisce più di un terzo della Gestione corrente.

All’interno di questa voce desidero avere una spiegazione in merito alla voce contabile 840.301.002 Stipendi personale straordinario con il riferimento alle indennità versate ai Filanderi: visto che nel novembre 2014, quando il Consiglio Comunale votò il MM 38/2014 di concessione del credito per la prima tappa per la ristrutturazione della Filanda, la maggioranza decise di non finanziare l’assunzione di un animatore culturale per motivi di risparmio, desidero, se possibile, sapere se questa voce contabile delle indennità sarà presente anche in futuro e, in secondo luogo, avere un quadro completo della gestione attuale e futura della Filanda, un progetto importante e impegnativo.

Infine, una richiesta legata all’attività edilizia che è in pieno fermento con l’edificazione di stabili plurifamiliari in ogni Quartiere, pur con prevalenza a Mendrisio: il 29 marzo 2015 la collega Crivelli Barella ha inoltrato a nome del gruppo dei Verdi un’interrogazione sull’applicazione dell’art. 27 della Legge edilizia, che si riferisce alla costruzione di stabili di abitazioni con più di cinque appartamenti: nel caso di impossibilità di creare aree di svago private i proprietari sono tenuti a versare un adeguato tributo da destinare alla formazione di aree di svago pubbliche. Visto che non avete risposto né all’interrogazione né al sollecito formulato durante una seduta di Consiglio Comunale del dicembre 2016, abbiamo inoltrato una seconda interrogazione lo scorso 7 gennaio: non avete ancora risposto.

È possibile sapere, per il momento, almeno se applicate, o no, questo articolo di legge, concepito per favorire l’interesse pubblico?

In conclusione voterò contro il MM sui Preventivi poiché non trovo elementi significativi che mostrano un cambiamento sostanziale di direzione da parte del Municipio rispetto al passato.

Vi ringrazio per l’attenzione

Tiziano Fontana